Snfia Arte

Solidarietà, musica, arte e bellezza per lanciare una nuova grammatica del lavoro. Questi i linguaggi scelti per trasmettere il proprio messaggio e recuperare l'identità più profonda.

  Accedi alla sezione

StareInsieme

Le attività promosse da SNFIA al di fuori del perimetro strettamente sindacale e volte alla valorizzazione, in ogni sua forma, del tempo libero e della sfera sociale e culturale.

  Accedi alla sezione

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere la newsletter SNFIA inserisci la tua mail e segui le istruzioni inviate all'indirizzo indicato.

 

 

  Iscriviti alla newsletter

COMUNICAZIONE    GALLERIA FOTOGRAFICA

Il Sindacato sorpassa l’ANIA sulla modernizzazione del lavoro

 

Rappresentanza dei lavoratori coesa nell'intersindacale per il centro-sud del settore assicurativo.

 

Roma - Ieri si è tenuta, al Centro Congressi in via Cavour a Roma, l'intersindacale per l'area centro-sud del settore assicurativo.
Un incontro che può essere definito storico, in quanto ha sancito l'evidente sorpasso del Sindacato sull'Ania in quel processo di modernizzazione delle filosofie del lavoro.
Perché la differenza, che è sempre stata filosofica, vede però ora il Sindacato proporre soluzioni che sono espressione di quella dematerializzazione del lavoro (con lo smartworking) che impone soluzioni fluide e rispettose di quel "work-life balance" necessario quale garanzia, non solo, di una "responsabilità sociale" mai agita realmente dall'Ania e dai suoi accoliti - salvo eccezioni illuminate - ma anche di quel wellness che non può essere solo tradotto con sparuti "benefit" oramai di moda anche per il risparmio fiscale a essi sotteso.
Scrivere di tornelli, di controllo a distanza, di flessibilità non funzionale ma gerarchica, del venerdì pomeriggio nell'era della dematerializzazione dei luoghi e del tempo, della digitalizzazione della domanda e dell'offerta, mostra un'Ania senza idee, senza un... "piano industriale" cui far riferimento.
Proprio questo ha evidenziato Marino D'Angelo – Segretario Generale dello Snfia - nelle conclusioni a lui affidate: un sindacato coeso come ha dimostrato una sala piena, attenta per le oltre tre ore in cui si sono succedute riflessioni, speranze e paure.
Paura dettata appunto da una controparte progettualmente inesistente, divisa e ancorata a logiche di superata contrapposizione con formule ben lontane da quelle esigenze di consulenza, di competenza, di qualità che i Clienti oramai pretendono.
In un'epoca in cui i consumatori non comprano più le uova da batteria, l'Ania vuole mettere in batteria indistintamente tutte le professionalità del settore assicurativo, impinguando solo se stessa e i suoi adepti.

 






 

Lorenzo Capasso - Redattore Capo di NotizieSnfia

Pubblicato il 04.02.2016