Snfia Arte

Solidarietà, musica, arte e bellezza per lanciare una nuova grammatica del lavoro. Questi i linguaggi scelti per trasmettere il proprio messaggio e recuperare l'identità più profonda.

  Accedi alla sezione

StareInsieme

Le attività promosse da SNFIA al di fuori del perimetro strettamente sindacale e volte alla valorizzazione, in ogni sua forma, del tempo libero e della sfera sociale e culturale.

  Accedi alla sezione

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere la newsletter SNFIA inserisci la tua mail e segui le istruzioni inviate all'indirizzo indicato.

 

 

  Iscriviti alla newsletter

COMUNICAZIONE    GALLERIA FOTOGRAFICA

Chiuso ad ASSISI il Consiglio Direttivo Nazionale 2016 di SNFIA

 

Assisi - Il Consiglio Direttivo Nazionale SNFIA, riunitosi ad Assisi nelle giornate del 18 e 19 maggio 2016, ha condiviso le valutazioni del Segretario Generale sull’attuale stato della trattativa del CCNL, cosi come rideterminato a seguito del confronto con i lavoratori organizzato nel periodo di sospensione della trattativa stessa. 

La forte delega riconfermata alle OO.SS. ha consentito il ridimensionamento della contro-piattaforma ANIA, rilanciando concretamente la possibilità di una chiusura del negoziato all’epoca sospeso.

Le relazioni industriali risentono dell’attuale situazione politica e socio-economica, e come tali richiedono il superamento della concertazione a favore di un’area di negoziazione incentrata su criteri partecipativi, declinati in:


  • Governo delle Imprese;
  • Organizzazione delle Aziende;  
  • Ridistribuzione dei risultati economici.


Dal confronto delle singole realtà d’impresa, cosi come presentate dai Coordinamenti, emerge l’inadeguatezza del top management aziendale rispetto agli scenari determinati dall’innovazione tecnologica e dalla trasformazione del  Mercato, cosi come tra l’altro rappresentati dalle OO.SS. che hanno rilevato l’indisponibilità all’ascolto delle istanze dei lavoratori.

Ciò posto, il Consiglio Direttivo Nazionale SNFIA riconferma il mandato al Segretario Generale affinché proceda, in sede di trattativa del CCNL, con quella visione “inclusiva” e “partecipativa” già condivisa nel Consiglio Direttivo Nazionale del maggio 2015. 

In particolare, il Consiglio ha riaffermato  la necessità  di limitare  ogni e qualsiasi trasformazione del ruolo delle Alte Professionalità ad una condizione di comprovata emergenza organizzativa.

 

Pubblicato il 20.05.2016