Snfia Arte

Solidarietà, musica, arte e bellezza per lanciare una nuova grammatica del lavoro. Questi i linguaggi scelti per trasmettere il proprio messaggio e recuperare l'identità più profonda.

  Accedi alla sezione

StareInsieme

Le attività promosse da SNFIA al di fuori del perimetro strettamente sindacale e volte alla valorizzazione, in ogni sua forma, del tempo libero e della sfera sociale e culturale.

  Accedi alla sezione

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere la newsletter SNFIA inserisci la tua mail e segui le istruzioni inviate all'indirizzo indicato.

 

 

  Iscriviti alla newsletter

COMUNICAZIONE    ULTIME NOTIZIE

UnipolSai: Comunicato Snfia - Fna "Se si è potuto fare in Allianz, perchè non da noi?"

UnipolSai: Comunicato Snfia - Fna "Se si è potuto fare in Allianz, perchè non da noi?"

 

Gentili Colleghe e Colleghi, la settimana scorsa l'Azienda ha dato il via alla fase realizzativa dell'Accordo del 29 dicembre con la pubblicazione dei bandi per l'accompagnamento alla pensione e l'accesso al Fondo di Solidarietà. Considerando che, ai sensi dell' Articolo 13 dell'Accordo stesso ( "l'efficacia…è subordinata…all'approvazione dei Lavoratori… ") sono ancora in corso di svolgimento Assemblee, peraltro in Piazze che a tutt'oggi non si sono espresse neanche con le Organizzazioni Confederali , il comportamento adottato dall'Azienda è palesemente in contrasto con le stesse condizioni sottoscritte e comunque con i più elementari diritti dei Lavoratori, come garantiti dal CCNL e dallo Statuto dei Lavoratori, se non dalla Costituzione della Repubblica Italiana. Una bella lezione di "democrazia", che ancora una volta conferma la deriva autoritaria e dirigista in cui sta precipitando un Gruppo che formalmente ancora si vanta di ben altra provenienza storica e culturale ma nei fatti rischia di collocarsi negli ultimi posti nella scala dell'impegno sociale. Denunciamo la natura pienamente unilaterale e pertanto assolutamente non vincolante per tutti i Lavoratori di questo provvedimento e dei successivi che potranno essere adottati in tema dall'Azienda, non potendosi ritenere sul piano formale e sostanziale approvato l'Accordo del 29 dicembre u.s.. A riguardo avvieremo tutte le azioni nelle sedi opportune a tutela dei nostri diritti ed invitiamo i Lavoratori a ritenersi liberi da ogni e qualsiasi obbligo di comportamento od adesione in relazione ai suddetti bandi. Sull'argomento Vi aggiorneremo a breve. Con l'occasione, come ulteriore elemento di riflessione, riteniamo opportuno invitarVi alla lettura dell'Accordo di avvio del Fondo di Solidarietà sottoscritto unitariamente dalle OO.SS. e dal Gruppo Allianz. Lo sottoponiamo alla Vostra attenzione, sicuri che il documento si commenti da solo e limitandoci alle sole considerazioni utili a dare un perché a questa informazione. L'importante risultato testimonia in primo luogo la possibilità di gestire le fuoriuscite dei Dipendenti facendo leva sull'attrattività della proposta e non su un atteggiamento aggressivo e poco rispettoso della dignità e dei bisogni di chi ha lavorato per un Azienda tutta la vita. L'Accordo infatti sancisce la piena volontarietà dell'adesione, e cioè riconosce al Dipendente il diritto esclusivo di decidere se lasciare o meno il lavoro, e la sua scelta viene sollecitata con vantaggiose condizioni di uscita e non con minacce di licenziamento ! Un risultato che acquista un valore ancora maggiorese si pensa che è stato conseguito in un ‘Azienda che, pur godendo di ottima salute come la nostra, certamente è molto lontana da una matrice culturale cooperativistica, che di per sé dovrebbe essere garante di un livello di responsabilità sociale più avanzato. La seconda considerazione riguarda la sottoscrizione del documento da parte di tutte le OO.SS. , che rende evidente come l'unità sindacale si possa realizzare laddove le posizioni di tutti mantengano una coerenza sui principi di fondo dell'azione sindacale, tra i quali quello del rispetto dei diritti di tutti i Lavoratori, a cominciare dalla libertà di decidere, riveste un ruolo primario quanto irrinunciabile. Se si è potuto fare in Allianz , perché non da noi ? E perché proprio e solo in UnipolSai le Organizzazioni Sindacali autonome sono state lasciate a lottare da sole per l'affermazione di un diritto per il quale combattiamo uniti nelle altre Imprese ? Lasciamo alla Vostra sensibilità personale e professionale la risposta. Noi continueremo a lottare per un miglioramento dell'Accordo UnipolSai e per l'affermazione dei nostri diritti di fare le scelte che riteniamo per la vita nostra e delle nostre Famiglie ed ancora di negoziare liberamente il contratto di lavoro, forti della convinzione che arrendersi di fronte alla prepotenza immotivata delle Imprese significa riaprire la porta ad una stagione di triste memoria per il Lavoro ed i Lavoratori, in particolare per i più Giovani, che sono in tutta evidenza i più indifesi. Vi chiediamo ancora una volta di essere con Noi in questo importante confronto, che evidentemente non può più essere inteso come un mero negoziato aziendale. Oggi più che mai occorre scegliere da che parte stare !! Le nostre Assemblee proseguono e Vi chiediamo di continuare a darci il Vostro appassionato contributo.

 

I Coordinamenti di Gruppo FNA - SNFIA

Pubblicato il 26.01.2015

 

Articoli correlati

     Accordo nel gruppo Reale Mutua28.01.2015

Ultime notizie

     SOLIDARIETA’ AI LAVORATORI RYANAIR14.12.2017
     COMUNICATO UNITARIO GRUPPO UNIPOLSAI12.12.2017
     INCONTRO DELLA SEGRETERIA NAZIONALE CON GLI ATTIVI DEL PIEMONTE12.12.2017
     COMUNICATO UNITARIO GRUPPO RBM12.12.2017
     RIUNIONE DELLA SEGRETERIA NAZIONALE04.12.2017