Snfia Arte

Solidarietà, musica, arte e bellezza per lanciare una nuova grammatica del lavoro. Questi i linguaggi scelti per trasmettere il proprio messaggio e recuperare l'identità più profonda.

  Accedi alla sezione

StareInsieme

Le attività promosse da SNFIA al di fuori del perimetro strettamente sindacale e volte alla valorizzazione, in ogni sua forma, del tempo libero e della sfera sociale e culturale.

  Accedi alla sezione

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere la newsletter SNFIA inserisci la tua mail e segui le istruzioni inviate all'indirizzo indicato.

 

 

  Iscriviti alla newsletter

COMUNICAZIONE    ULTIME NOTIZIE

Le protagonisti invisibili

Le protagonisti invisibili

 

Un tributo di Snfia alle donne nel segno di Alda Merini

 

Il Sindacato delle Alte Professionalità Assicurative organizza una serata diriflessione sull'universo femminile e la necessità di liberarne i talenti traendo spunto dai versi della "musa dei Navigli"
Reading poesie interpretate da MITA MEDICI
5 MARZO ORE 18 - CASA DELLE LETTERATURE (p. zza dell'Orologio, 3 – Roma)
Donna, poetessa, madre. "Non addomesticabile". Cantrice del dolore degli ultimi e della fierezza di sé, dello splendore dell'esistenza nelle piccole cose e del coraggio della propria consapevolezza di fragilità. Difficile trovare un simbolo più giusto di Alda Merini per dedicare un pensiero alle donne nella settimana della loro festa.
Partendo dai suoi versi il 5 marzo alle ore 18 a Roma, presso la Casa delle Letterature (in Piazza dell'Orologio,3), SNFIA, il Sindacato delle Alte Professionalità Assicurative, con il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura di Roma Capitale, organizza un omaggio alla "musa dei Navigli" che vuole essere un omaggio alle donne tutte.
"Nel nome di questa grande Poetessa - spiega il Segretario Generale di SNFIA Marino D'Angelo - vogliamo dedicare un tributo alla figura femminile in genere. La donna è il perno fondamentale delle nostre società, che troppo spesso e nelle forme più varie, non la lasciano realmente libera di esprimere il proprio talento, con ricadute concrete anche sul fronte economico. Come infatti ci rivela l'ultima ricerca del Fondo Monetario Internazionale - continua D'Angelo - tarpare le ali al genio femminile incide sul PIL dei Paesi e costa al mondo 9mila miliardi di dollari l'anno. Ancora una volta il nostro sindacato - argomenta il Segretario Generale di SNFIA - scommette sull'arte e sul suo potere di amplificazione comunicativa e sceglie di portare il suo messaggio di vicinanza alle battaglia femminili attraverso il tramite della forza artistica di Alda Merini.
Malgrado le "sante guerre per l'emancipazione" - come scrive la poetessa dei Navigli - il percorso per le donne è ancora lungo. E anche nel mondo dell'arte contemporanea, per fare un esempio a tema, gli scogli da superare sono molti. Nonostante le eccellenze artistiche femminili siano numerose, infatti, le opere firmate da donne sono rarissime: appena il 4% alla Tate Modern di Londra, un rapporto percentuale di 73 a 27 al museo MAXXI di Roma e di 88 a 12 al Mart di Rovereto.
All'universo femminile e alle sue battaglie SNFIA dedica questa serata di discussione e confronto. Dopo l'introduzione del Segretario Generale del Sindacato delle Alte Professionalità Assicurative Marino D'Angelo e i saluti della direttrice della Casa delle Letterature Ida Gaeta, moderati dalla giornalista e scrittrice Anna Maria Barbato Ricci, prendono parte al confronto lo psichiatra Luigi De Maio, la figlia di Alda Merini Barbara Carniti,
la presidente della Commissione Personale Statuto e Sport di Roma Capitale Svetlana Celli, la giornalista de Il Tempo Dina D'Isa, l'esperta in problematiche femminili Anna Fracchiolla, il responsabile Eventi della onlus AMREF Matteo Scarabotti. Segue una lettura di poesie interpretate da Mita Medici, tra cui alcune ancora inedite.
Per l'occasione l'artista Teresa Coratella presenta una maxi-opera, realizzata in collaborazione con il fotografo ufficiale di Alda Merini, Giuliano Grittini, ispirata alla poetessa milanese e riprodotta in tiratura limitata. Alcune di queste opere saranno donate da SNFIA ad AMREF per sostenere la campagna 'Stand Up for African Mothers', un progetto - in cui il Sindacato crede molto e cui è orgogliosa di contribuire - di formazione in ostetricia e infermeria
nei centri ospedalieri del Mozambico, per garantire il diritto a un parto sicuro a quante più donne possibile. AMREF infatti, con cui SNFIA ha stretto un sodalizio ormai da anni, è la principale organizzazione sanitaria impegnata nella tutela della salute delle donne nel Continente africano.
________________________________________________________________________________________
Responsabile Ufficio Stampa SNFIA Rossana Tosto + 39 3334044306 – rossanatosto@gmail. com

 

Pubblicato il 05.03.2015

 

 

Ultime notizie

     Incontro con gli iscritti dell'Emilia Romagna15.12.2017
     SOTTOSCRITTO IL CCNL DEGLI ASSICURATIVI15.12.2017
     SOLIDARIETA’ AI LAVORATORI RYANAIR14.12.2017
     COMUNICATO UNITARIO GRUPPO UNIPOLSAI12.12.2017
     INCONTRO DELLA SEGRETERIA NAZIONALE CON GLI ATTIVI DEL PIEMONTE12.12.2017