Snfia Arte

Solidarietà, musica, arte e bellezza per lanciare una nuova grammatica del lavoro. Questi i linguaggi scelti per trasmettere il proprio messaggio e recuperare l'identità più profonda.

  Accedi alla sezione

StareInsieme

Le attività promosse da SNFIA al di fuori del perimetro strettamente sindacale e volte alla valorizzazione, in ogni sua forma, del tempo libero e della sfera sociale e culturale.

  Accedi alla sezione

Iscriviti alla newsletter

Per ricevere la newsletter SNFIA inserisci la tua mail e segui le istruzioni inviate all'indirizzo indicato.

 

 

  Iscriviti alla newsletter

COMUNICAZIONE    ULTIME NOTIZIE

CCNL, Snfia al contrattacco del modello Ania: “superato quanto fallimentare”

CCNL, Snfia al contrattacco del modello Ania: âsuperato quanto fallimentareâ

 

Sospese le trattative, partono le riunioni con i lavoratori in tutta Italia

 

Milano  - Si è tenuta ieri, presso la sede Snfia (il Sindacato delle Alte Professionalità Assicurative Italiane), una giornata di lavoro per esaminare e fare il punto in materia di rinnovo del contratto nazionale di categoria.
All'incontro hanno partecipato il Segretario Generale, Marino D'Angelo, i Segretari Nazionali, il Presidente del Consiglio Direttivo Nazionale, i Segretari Regionali e i Segretari di Coordinamento dei maggiori gruppi assicurativi italiani.
La riunione ha visto un'accesa partecipazione dei presenti.
E’ stata analizzata la posizione dell’ANIA su ogni singola proposta della piattaforma, le controproposte, la situazione socio politica del Paese e lo stato di salute del nostro comparto, che risulta essere in continua crescita.
Inoltre, sono stati presi in considerazione gli scenari in cui si muove la trattativa e sono state valutate le possibili ripercussioni sullo status dei lavoratori e le eventuali azioni di contrasto da mettere in campo.
La discussione ha evidenziato l’indisponibilità dell’ANIA ad accogliere le richieste espresse in piattaforma e come tale atteggiamento non poteva che determinare una stasi della trattativa.
Trattativa che potrà riprendere la sua corsa solo di fronte ad un deciso cambio di rotta dell'associazione datoriale. tale da accogliere concretamente lo spirito sociale in cui si muove il complesso delle richieste normative ed economiche.
Ecco, intanto, i prossimi passi.

Riunioni con gli attivi unitari di tutte le Organizzazioni Sindacali:
a Milano (il 27/01/16) per le regioni Lombardia, Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta;
a Bologna (28/01/16) per le regioni Emilia Romagna, Toscana e Marche;
a Bari (02/02/16) per le regioni Abruzzo, Molise, Basilicata, Calabria e Puglia;
a Roma (03/02/16) per le regioni Lazio, Campania, Umbria, Sardegna e Sicilia;
a Venezia Mestre (09/02/16) per le regioni Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia.

Assemblee con le lavoratrici e i lavoratori, poi, verranno indette, su tutto il territorio nazionale, dopo ogni singolo attivo (vedi scaletta attivi unitari) e si dovranno concludere entro il 4/3/2016.

Il Segretario Generale, Marino D'Angelo, ha sottolineato la delicatezza del momento, invitando tutti a mobilitarsi per fermare il tentativo di rinchiudere la categoria in modelli produttivi e relazionali tanto superati quanto fallimentari. 




 

Pubblicato il 20.01.2016

 

Articoli correlati

     Sul muro dell'ANIA si infrangono le trattative per il CCNL15.01.2016

Ultime notizie

     SOLIDARIETA’ AI LAVORATORI RYANAIR14.12.2017
     COMUNICATO UNITARIO GRUPPO UNIPOLSAI12.12.2017
     INCONTRO DELLA SEGRETERIA NAZIONALE CON GLI ATTIVI DEL PIEMONTE12.12.2017
     COMUNICATO UNITARIO GRUPPO RBM12.12.2017
     RIUNIONE DELLA SEGRETERIA NAZIONALE04.12.2017